< Come comportarsi con le carie dei denti da latte? | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Medicina e Scienza

Come comportarsi con le carie dei denti da latte?

25 febbraio 2018Autore: admin 198 views Nessun commento

Sono in tanti genitori che si trovano disorientati davanti alla presenza delle carie che colpiscono i denti da latte, poiché c’è chi afferma che bisogna lasciar perdere siccome sono destinati a cadere e che quindi non è obbligatorio procedere a cure odontoiatriche e chi crede che sia necessario non trascurare l’igiene orale nemmeno in questo caso. La verità qual è? Che i denti da latte colpiti da carie vanno curati assolutamente!

denti da latteI denti da latte cariati fanno molto male, il processo carioso in questi casi è più rapido perché i denti hanno una camera pulpare molto più ampia, di conseguenza, il tessuto duro che ricopre la camera pulpare ha uno spessore molto ridotto.

Le possibilità di infezione della polpa è molto alto, così come quelle che si formino ascessi e fistole dolorose, inoltre, c’è il rischio di compromettere l’eruzione dei denti che saranno permanenti, con conseguente intervento ortodontico in età adulta.

I molaretti dovrebbero esserci fino ai 12 anni, se persi in anticipo per via delle carie, ci saranno degli spazi vuoti che verranno riempiti dai denti già presenti nella bocca impedendo la corretta uscita di quello sottostante.

Perché si cariano i denti da latte?

Come accade per gli adulti, anche per i bambini la causa principale è quella di avere un contatto prolungato con gli zuccheri abbinato a una cattiva igiene orale. Sotto i 3 e 4 anni si parla di carie da biberon, tanto genitori lasciano che il proprio bambino si addormenti con il biberon con latte, tisane zuccherate e succo di frutta, oppure gli danno il ciuccio immerso nel miele, tutte sostanze zuccherine che aumentano le probabilità di carie dei denti da latte.

Come evitare le carie nei denti da latte?

È possibile ridurre il rischio di carie facendo assumere ai bambini delle soluzioni a base di fluoro dalla nascita fino ai 6-7 anni, in questo modo i denti saranno più resistenti agli acidi prodotti dallo streptococco mutans, il batterio responsabile delle carie.

Per sapere le dosi e le modalità di somministrazione bisogna rivolgersi al proprio dentista di fiducia, è importante che si abbia a che fare con un professionista del settore.

A tal proposito i dentisti e odontoiatri del gruppo IMPLANTOMAT sono tra i migliori presenti sul territorio nazionale, è possibile trovare sedi dislocata in Lazio, Toscana, Lombardia, Veneto e Piemonte, con nuova apertura a Rosta (Torino) e altre due previste a Napoli e Bologna entro fine anno.

Questo gruppo offre ai propri pazienti i migliori professionisti del settore per offrire qualità e prestazioni odontoiatriche di altissimo livello, i professionisti giusti dove portare il proprio bambino in caso di carie dei denti da latte.

Come prima cosa è importante prevenire il processo carioso, ad esempio nel caso in cui il bambino non vuole saperne di addormentarsi senza il suo biberon, sostituendo bevande zuccherata con della semplice acqua.

Un’altra cosa da fare per il bambino che non si vuole addormentare senza il suo biberon è quella di sostituire la bevanda zucchera con della semplice acqua, ma anche quella di insegnarli a lavarsi i denti da solo per mantenere una corretta igiene orale.

Come curare le carie dei denti da latte?

I denti da latte cariati vengono curati proprio come quelli permanenti, si rimuove il tessuto cariato e si ottura la cavità, se la carie è arrivata alla polpa del dente, bisogna devitalizzare o in alcuni casi, estrarre.

Nel caso in cui si deve procedere all’estrazione del dente, verrà applicato un contenitore di spazio per evitare che i denti vicino lo riempiono impedendo al dente di sotto di uscire.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca