< Scrivi e Guadagna – Web Marketing News » Blog Archive Aumentare la visibilità su Instagram, trucchi e strategie

Home » Marketing

Aumentare la visibilità su Instagram, trucchi e strategie

12 dicembre 2022Autore: admin 274 views Nessun commento

Instagram è attualmente una delle piattaforme social maggiormente utilizzate in tutto il mondo, ed è il social che è in più rapida crescita rispetto agli altri. Secondo alcune stime, infatti, gli iscritti alla piattaforma hanno superato quota un miliardo, somma che potrebbe essere nettamente superata in un futuro prossimo.aumento followers instagram

Per questo, essere presenti su Instagram al giorno d’oggi significa poter raggiungere un grande pubblico ed influenzare, direttamente o indirettamente, le sue scelte ed opinioni. Per tale ragione, quasi tutti coloro che hanno un profilo Instagram sono alla ricerca costante di un metodo per aumentare sempre di più il numero dei propri followers, al fine di avere maggiore visibilità sulla piattaforma.

Postare i contenuti generati dagli utenti

I contenuti generati dagli utenti di Instagram, meglio conosciuti come UGC (ovvero User Generated Content) sono quei post che vengono realizzati direttamente dai followers di un profilo. Questi, possono essere creati sia sottoforma di stories, sia di meme, di video, di reels, di post etc.

Secondo recenti statistiche, infatti, oltre nove persone su dieci si fidano di più dei contenuti generati dagli utenti rispetto ai post creati direttamente dalle aziende e dai vari brand, perché li considerano meno artificiosi. In poche parole, si tratta della versione digitale del classico passaparola, effettuato non dal vivo ma online. Grazie a questi contenuti, come anticipato, è possibile aumentare il numero dei propri followers, ma come?

Quando viene creato un UGC accadono essenzialmente due cose: da un lato, l’azienda dà  credito e visibilità alla persona che l’ha creato, quindi, è molto probabile che chi l’ha pubblicato ripubblichi a sua volta il re-post nelle proprie storie o sul proprio account. Dall’altro, in questo modo l’effetto pubblicità (e visibilità) è assicurato, grazie alla diffusione del contenuto dell’utente in maniera autonoma. Questo, dunque, crea pubblicità gratuita al proprio account.

Interagire con altri profili

Instagram si fonda principalmente sulle interazioni reciproche. Chi riceve il follow da un account è più propenso a ricambiare, così come i like sotto ai post. Per questo motivo, è di fondamentale importanza trovare degli account con post simili ai propri con i quali interagire, così da poter avere  più probabilità di esser ricambiato.

Ci sono, però, due regole principali. La prima, è non fare “follow-unfollow”, cioè seguire qualcuno e poi non seguirlo più dopo esser stato ricambiato. Questo comportamento viene mal visto dall’algoritmo dei social, specialmente se attuato con una certa frequenza. L’altra regola è quella di evitare lo “spam liking”, ovvero mettere molti like di fila ad un solo profilo con il fine di essere notato. Molti utenti reputano ciò fastidioso, in quanto limita la visibilità del loro profilo, e tendono a bloccare l’utente che mette tanti like invece di ricambiare con piacere.

Ma come fare a trovare altri account con i quali interagire? Un suggerimento è quello di analizzare i seguaci di grandi account che trattano lo stesso argomento del profilo da far crescere. Ad esempio, se si ha un account relativo ad un’attività  ristorativa,  si possono trovare utenti interessati controllando i followers degli account a tema “cibo”, foodbloggers, ecc. In alternativa, si può interagire con account che utilizzano determinati hashtags.

Conoscere la propria community

È importante avere un’idea delle caratteristiche e delle preferenze dei propri followers per attrarne di nuovi. Per questa ragione, bisogna analizzare le statistiche del profilo IG al fine di individuare da dove provengono i seguaci, la loro età media, la fascia oraria di maggiore attività. Così facendo, si possono pianificare i post in determinati giorni ed orari, così da avere più visibilità, e comprendere a chi rivolgersi maggiormente. Inoltre, in questa maniera si riescono ad individuare anche eventuali errori nella strategia di comunicazione.

Per esempio, se l’obiettivo è quello di raggiungere pubblico adulto ma dalle statistiche risultano maggiormente followers giovani, allora c’è un problema, che bisogna individuare e rimuovere.

Acquistare followers

Il metodo più semplice e veloce per aumentare il numero dei propri followers su Instagram è acquistarli. Tuttavia, è necessario precisare che tali followers devono avere determinate caratteristiche, in caso contrario si corre il rischio di ottenere l’effetto contrario rispetto a quello desiderato.

In estrema sintesi, è fondamentale che i followers acquistati non siano “fake”, altrimenti, si corre il rischio che l’algoritmo di Instagram vada a ridurre la visibilità dei propri contenuti. Onde evitare tutto ciò, compra followers italiani ed aumenta realmente la visibilità del tuo profilo Instagram.

Come farlo? Se non si ha una certa dimestichezza nel settore è consigliabile rivolgersi a dei professionisti specializzati nel mondo dei social network in modo da non lasciare niente al caso ed ottenere solo seguaci reali.

Sfruttare la geolocalizzazione

I “geotag” su Instagram sono tag geografici, che permettono di localizzare un post su una mappa virtuale e renderli così visibili alle persone che si trovano nelle vicinanze o sono interessate a cercare qualcosa in una determinata zona.

Infatti, dal 2022, è stata aggiunta sul social una funzione che permette una ricerca dinamica attraverso la sezione esplora, e sono sempre di più gli utenti che sfruttano la mappa virtuale in questione per conoscere i luoghi popolari, filtrandoli per categoria (ristoranti, bar, hotel, ecc.).

I geotag possono essere inseriti non solo sui post, ma anche nelle stories, cliccando sull’adesivo “luogo”. Se si è titolari di un e-commerce oppure si intende promuovere un profilo non legato ad un’attività commerciale del territorio, potrebbe essere utile inserire geotag riferiti a zone diverse, così da attirare nuovi potenziali followers da diverse parti d’Italia (o del mondo).

Utilizzare sempre gli hashtag

Gli hashtag sono strumenti che spesso vengono sottovalutati. Tuttavia, se ben utilizzati, ancora oggi gli hashtag garantiscono maggiore visibilità dei propri contenuti e, di conseguenza, maggiori probabilità di avere nuovi followers.

Per creare gli hashtag occorre semplicemente scegliere parole chiave pertinenti rispetto ai propri contenuti e garantire così agli utenti di trovarli con maggiore facilità. Infatti, ogni volta che un utente cerca su Instagram una determinata keyword, visualizzerà tutti quei contenuti associati a determinati hashtag.

Tra l’altro, con i giusti hashtag è possibile anche entrare nella cosiddetta popular Page ed ottenere così ancora più visibilità grazie all’algoritmo di Instagram.  È bene, però, non esagerare ed orientarsi sempre intorno ai 10 hashtags per ogni post, anche se IG consente di inserirne fino a 30 circa.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca