< Scrivi e Guadagna – Web Marketing News » Blog Archive Rubinetti, come sceglierli per una cucina professionale - Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Gastronomia

Rubinetti, come sceglierli per una cucina professionale

4 ottobre 2022Autore: admin 111 views Nessun commento

Come quella domestica, anche la cucina professionale è un ambiente estremamente fondamentale dell’edificio in cui è situata, sia ad esempio esso la mensa di una scuola, di un ristorante oppure di un’azienda.

Proprio per questo motivo, risulta necessario dotarla dei migliori e più funzionali strumenti attualmente disponibili sul mercato, primi fra tutti i rubinetti.

Vediamo quali elementi risulta opportuno valutare quando ci si deve apprestare a scegliere un rubinetto per una cucina professionale.

Rubinetto per cucina professionale: le diverse tipologie

Quando si deve acquistare un rubinetto per la cucina, bisogna innanzitutto valutare il fattore spazio, ovvero le dimensioni dell’area della cucina in cui esso andrà posizionato.

In tal senso, esistono due tipi principali di rubinetti, quelli da appoggio e quelli da parete. Analizziamoli più nel dettaglio qui di seguito.

Rubinetto da appoggio

Collocabile sul lavello o sulla cucina stessa (ad esempio sul piano o, se è presente, su un’isola), questo tipo di miscelatore si divide a sua volta in sottocategorie in base alla canna che presenta:

  • Rubinetto da appoggio a canna alta, adatto in particolare per i lavelli di grandi dimensioni e per riempire in poco tempo grandi contenitori;
  • Rubinetto da appoggio a canna bassa, particolarmente comodo in caso di spazio del lavello ridotto;
  • Rubinetto da appoggio a canna reclinabile, adatto in particolare per rubinetti collocati sotto le finestre, ante o altri elementi di disturbo per il suo corretto funzionamento.

I rubinetti da appoggio, indipendentemente dal tipo di canna di cui sono dotati, possono inoltre presentare due tipi di doccette:

  • doccetta a molla, utilissima per lavare grandi quantità di alimenti o vettovaglie;
  • doccetta estraibile, che permette di indirizzare al meglio il getto d’acqua e di regolarne l’intensità.

Rubinetto da parete

Questa tipologia di rubinetto per cucina professionale è ideale quando si vuole risparmiare spazio, in quanto viene collocato sul muro retrostante al lavello.

Anch’esso si distingue in due sottotipi in base al tipo di canna che presenta:

  • Rubinetto da parete a canna superiore, adatto per spazi più ampi e privi di ostacoli;
  • Rubinetto da parete a canna inferiore, quando invece sono presenti elementi intermedi come finestre o mobiletti.

Indipendentemente dal tipo di rubinetto, comunque, sarebbe consigliabile prediligere una canna rompigetto (che può essere di tutti i tipi sopra riportati), la quale permette di integrare aria nel normale getto d’acqua, riducendo così di molto i consumi, finanche del 45%.

Rubinetti per cucina professionale: in quale materiale?

Un altro elemento di cui tenere conto nella scelta di un buon rubinetto da cucina è senza dubbio il materiale di cui è formato.

Per una cucina professionale, in particolare, sarebbe meglio prediligere l’acciaio inox, il quale coniuga elegante resa estetica ad una buona durata nel tempo, grazie alle sue proprietà inossidabili. È inoltre antibatterico e privo di sostanze nocive.

In alternativa, può essere utilizzato l’ottone cromato, che ha un costo inferiore e presenta una versatilità stilistica più ampia, ma che allo stesso tempo ha il difetto di essere meno resistente.

cucine-professionali

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca