< Moto custom: differenze tra Bobber, Chapper e Cafè Racer | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Auto e Moto

Moto custom: differenze tra Bobber, Chapper e Cafè Racer

20 marzo 2020Autore: admin 88 views Nessun commento

Le moto custom sono una tipologia di motociclette altamente personalizzabili sia nell’estetica che nelle meccaniche, sono particolarmente amate dai motociclisti che amano l’idea di poter guidare una due ruote che rispecchia a pieno la propria personalità e le esigenze in fatto di performance.

Ci sono diverse moto che rientrano nella categoria delle moto custom, in questo articolo poniamo l’attenzione su tre modelli: bobber, chopper e cafè racer.

Bobber

I bobber nascono negli anni ’20, periodo in cui ebbero molto successo. Si tratta di una moto completamente privata di tutte le sue partimoto custom chopper non fondamentali per pesare meno.

Questa scelta era determinata sia per avere migliori prestazioni ma anche per un discorso estetico. Il nome bobber deriva dall’accorciamento del parafango posteriore. Questa modifica, insieme alla sostituzione delle parti cromatiche per lasciare spazio a quante più parti di colore nero opaco, sono le modifiche più caratterizzanti.

Oltre alla rimozione di quasi tutto, nelle moto bobber le ruote hanno uno spessore di ben 16 pollici di diametro, sono applicate forcelle springer con sospensioni a molla, sella singola a molla, un serbatoio più piccolo e sollevato, collettori bendanti e le marmitte più corte rispetto ad altri modelli.

Chopper

Le moto chopper sono nate a metà degli anni ’60 negli Stati Uniti, possono quasi essere viste come un’evoluzione delle moto bobber di cui abbiamo parlato in precedenza.

Tra le custom, le chopper sono tra le più personalizzate, in alcuni casi c’è chi le costruisce da zero. La modifica principale è il taglio e le correzione del telaio che serve per modificare l’angolo del caster e dare alla moto un design più allungato.  Tra le personalizzazioni più frequenti ci sono anche i telai hardtail, ovvero, senza sospensione posteriore, gli Apehangers, i manubri più alti, l’eliminazione del freno anteriore e del parafango. La ruota anteriore è stretta ed è da 19 o 21 pollici, inoltre, Sissy bar alte, comandi avanzati, piccoli serbatoi e cromature.

Cafè racer

Le cafè racer vedono la loro origine negli UK nella metà degli anni sessanta, i ragazzi inglesi le utilizzavano per recarsi presso locali e pub, parcheggiandole in bella vista. Inoltre, le moto da corsa in quel periodo non erano sul mercato, così molti motociclisti iniziarono ad effettuare modifiche sulle proprie moto per farle assomigliare il più possibile a quelle usate per gareggiare.

Il risultato furono delle moto più comode e veloci. Il nome, comunque, veniva usato in modo dispregiativo dalla comunità per indicare tutti i proprietari che si riunivano davanti ai bar caffè per mettere in mostra la moto e vantarsi delle prestazioni.

Le moto cafè racer possono essere customizzate sotto tanti aspetti: cordini rimodellati, stile retrò, freni e sospensioni più performanti, manubri più bassi, piastre per ginocchia installati sui serbatoi e motori più potenti ed elaborati.

Inoltre, le poche parti di telaio vengono personalizzate con decorazioni di ogni tipo per rispecchiare a fondo l’animo del motociclista.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca