< Scrivi e Guadagna – Web Marketing News » Blog Archive La marcatura dei metalli, approfondimento sulle tecniche

Home » Un po' di tutto!

La marcatura dei metalli, approfondimento sulle tecniche

4 novembre 2020Autore: admin 90 views Nessun commento

Quando si parla di marcatura metalli ci si riferisce ad un tipo di procedimento definito marcatura laser. Andiamo a scoprire di cosa si tratta, i campi di applicazione e come avviene la marcatura su materiali metallici.

Cosa significa marcatura laser?

La marcatura laser è una marcatura o numerazione di pezzi e materiali che avviene per mezzo di metalli marcaturaun raggio laser. Si differenzia tra i diversi processi, come l’incisione, l’asportazione, la decolorazione, la ricottura e la formazione di schiuma. A seconda del tipo di materiale e ai requisiti di qualità, ognuno di questi processi presenta determinati vantaggi. Un marcatore laser di qualità garantisce risultati ottimali in tempi molto ridotti.

La marcatura laser, abbiamo detto, avviene attraverso un laser. Nell’industria i laser sono largamente utilizzati per saldare, tagliare, forare, pulire, misurare, rilevare, incidere, marcare e per altri tantissimi impieghi.

Marcatura laser metalli

Tra i tanti materiali che è possibile marcare con il laser troviamo i metalli: acciaio inox, alluminio, oro, argento, titanio, bronzo, platino o rame.

Su questi materiali il processo di marcatura laser consente di ottenere risultati precisi esenti da errori ed imprecisioni. Questo tipo di lavorazione consente di operare su materiali di dimensioni ridotte (anelli ad esempio) in tempi rapidissimi. Questo si traduce in un risultato impeccabile e in un risparmio di tempo (ed economico).

Tipologie di marcatura del metallo

Sono diverse le tipologie di marcatura del metallo, ognuna presenta determinate caratteristiche ed ognuna è volta ad ottenere un preciso e determinato risultato. In base alla tipologia del metallo e dell’effetto che si vuole realizzare, è possibile intervenire sull’intensità del fascio laser, così da ottenere marcature differenti: dalla più profonda, alla più superficiale.

Marcatura nera (ossidazione)

Questo procedimento di marcatura metallo prevede lo spostamento della messa a fuoco del fascio laser, cosicché venga condotto solo il calore, senza intaccare la superficie. L’applicazione del calore senza incidere la superficie forma una pellicola di ossido sulla superficie. Questa pellicola è nera e rappresenta la marcatura.

Marcatura bianca tramite rasatura superficiale

In questo tipo di procedimento, il raggio laser è focalizzato sul punto di marcatura. La superficie metallica è leggermente asportata affinché venga resa irregolare. Questo provoca la riflessione irregolare della luce che determina una marcatura di aspetto bianco.

Marcatura incisa

Attraverso il processo di marcatura incisa, il fascio laser è focalizzato sul punto di marcatura e ne incide la superficie. Aumentando il numero di passate del fascio laser l’incisione può essere resa più profonda

Ablazione della superficie

In questo tipo di procedura di marcatura laser viene impiegata l’irradiazione laser per rimuovere il rivestimento galvanizzato dalla superficie del punto da marcare. In questo modo si rendono visibili il substrato e la marcatura.

Vantaggi marcatura laser metalli

La marcatura laser sui metalli è una soluzione veramente efficace in grado di garantire un risultato preciso ed impeccabile, duraturo e resistente, con costi di manutenzione e tempi di esecuzione molto ridotti.

Grazie alla marcatura laser sui metalli si otterrà una traccia permanente caratterizzata dall’alta definizione, dall’elevato contrasto e dall’estrema precisione dell’incisione.

Si possono realizzare scritte, caratteri alfanumerici, marchi, codici a barre, disegni, loghi, etc

 

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca