< Immersioni | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Sport

Immersioni

17 marzo 2016Autore: admin 910 views Nessun commento

L’immersione subacquea è un’attività che affascina sempre più persone perché permette di esplorare l’ambiente subacqueo. Lo sa bene l’equipe di Diving Ustica che porta ogni anno nuovi turisti alla scoperta della flora e della fauna protetta di Ustica. Anche quest’anno sono già pronti i nuovi programmi per attirare turisti e per portare tutti alla scoperta di questo meraviglioso mondo.

La possibilità che abbiamo di poter esplorare questo mondo è dovuta alla peculiarità che l’essere umano condivide con altri mammiferi di poter trattenere il respiro in acqua, il quale si definisce anche, riflesso di immersione. Le prime immersioni che l’uomo ha dovuto affrontare però, non erano per scopo ludico, bensì per esigenze legate alla necessità di alimentarsi.

Solo dopo gli eventi di natura bellica, si è sentita la necessità di creare della strumentazione apposita che permettesse all’uomo di prolungare la sua permanenza sotto l’acqua. In seguito infatti furono messe a punto diverse attrezzature che permisero allo stesso tempo di provare a fare pratica di immersione persino in ambito militare.

Con il risultato che ci troviamo oggi, ovvero di un’attività, quella subacquea molto diffusa e praticata anche da giovanissimi. Oggi, per quanto le sue attrezzature possano costare, resta il fatto che sia alla portata quasi di tutti coloro che vogliano provarci. Studiata e avvicinata in un certo modo, risulta di grande aiuto anche per coloro che hanno gravi disabilità motorie.

sub

Anche in questa attività come in molte altre, ci sono norme di sicurezza che vanno severamente rispettate. Sembrerà banale ma non lo è, i corsi che permettono l’insegnamento di questa disciplina, portano le persone ad avere una conoscenza generale che parte dalle leggi fisiche e scientifiche che la governano, fino alle fondamentali procedure di emergenza.

Di immersioni poi c’è ne sono svariate, si va da quella sportiva definibile anche ricreativa, per certi versi più tecnica. Vi sono le immersioni tecniche che sono più professionali e vanno oltre il mero scopo dell’immersione sportiva. Senza dimenticare poi le immersioni professionali o commerciali, le quali ovviamente vengono svolte per lavoro e quindi previo compenso.

Per ogni tipo di immersione vi è un tipo di attrezzatura specifica da utilizzare, in particolare in apnea, con l’autorespiratore o tecnica. Quello con modalità in apnea è in sostanza quello più veloce e più pratico, quello che permette un contatto sostanzialmente pratico e immediato con il mondo sommerso.

Di fatto consiste sostanzialmente nel trattenere il respiro mentre ci si immerge. In realtà poi se fatta in maniera seria, si tratta di una vera e propria specialità complessa. Di fatto sembra molto vicina ad arti orientali che vogliono sulla stessa linea di pensiero corpo e mente, per uno stato di rilassamento superiore.

Rilassamento che serve a risparmiare l’ossigeno il massimo possibile, con il minimo affaticamento muscolare. Sostanzialmente il tempo di permanenza in apnea sotto il livello dell’acqua è legato a due fattori fondamentali. Ovvero l’aumento della concentrazione di anidride carbonica, definito tecnicamente ipercapnia e la diminuzione della concentrazione di ossigeno, detta invece ipossia, nel sangue.

Mentre la concentrazione e lo stato di rilassamento raggiunto appunto dall’apneista.

 

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca