< Gli strumenti del lobbista | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Società e Cultura

Gli strumenti del lobbista

29 febbraio 2016Autore: giuseppeleo 733 views Nessun commento

Il lobbista è una figura professionale che se ben incentrata e ben conosciuta potrebbe risultare indispensabile, come oramai lo è nei paesi anglosassoni. Eppure nel nostro paese, emergono nomi di persone che hanno incentrato una vita di studi su questo mestiere, si vantano anche illustri quote rosa ma come il professionista Franco Spicciariello  ricorda, servono delle leggi che regolamentino questo mestiere.

Questo perché in passato il mestiere del lobbista è stato fin troppo usurpato, come capita per molte situazioni che non sono nate principalmente in Italia. Siamo un paese tradizionalista, quasi restii ai cambiamenti ma cambiamenti come questo ci servirebbero. Sostanzialmente la figura del lobbista ha comunque subito numerosi cambiamenti.

A rendere questa figura così indispensabile è la trasparenza, la possibilità di avere nei confronti di chi ha potere un certo grado di influenza. Un modo per ascoltare tutti coloro che non sempre vengono ascoltati come dovrebbero e per i politici di avere la risoluzioni ai problemi che magari ancora non esistono ma che potrebbero presentarsi.

Il lobbista è un professionista, un tecnico amico che chiarisce le idee a tutti. Ha un ruolo sostanzialmente determinante nelle relazioni istituzionali, nella nostra società dove l’interesse generale si è diviso in molteplici interessi particolari. Questo per l’importanza di avere una rappresentanza presso i decisori istituzionali, in modo da ottenere una giusta tutela per gli interessi istituzionali.

Questa utilità ha fatto sviluppare la figura delle lobbies fino a farle diventare il canale preferenziale attraverso cui, nella maggior parte dei paesi occidentali, il decisore si informa e prende coscienza di quelli che sono i reali bisogni sociali. Di conseguenza, questo ruolo se attuato in determinati limiti legali e costituzionali è un ruolo sostanzialmente democratico.

Lobby

Quindi il lobbista, può assicurare la rappresentanza di tutti gli interessi, in modo da far sì che la decisione finale sia equa. Quindi fare delle regole che regolamentino questo mestiere, significa fare delle conquiste sulla strada della democrazia e della libertà, ecco perché da noi è fondamentale una figura del genere.

Quanto meno per la chiarezza, una trasparenza che a noi manca tanto. Un lobbista quindi deve avere una conoscenza accurata e degli strumenti specifici. Una vera e propria cassetta degli attrezzi che potrebbe essere utile all’individuazione delle metodologie. Tutto quello che di utile ne può uscire per gestire il rapporto tra il pubblico e il privato.

Quindi i primi studi si fanno su una vasta panoramica di quelle che sono le fonti del diritto e più in generale della struttura istituzionale della Repubblica. Struttura che in questo ultimo decennio ha subito un processo di riforme che sono andate a modificare profondamente il rapporto delle varie istituzioni con tutti i soggetti del territorio.

Come appunto i cittadini, le imprese, le associazioni di rappresentanza e i gruppi di interesse. Serve ovviamente una breve ma precisa conoscenza di quelle che sono le istituzioni europee, questo perché le direttive comunitarie hanno comunque un certo peso politico sul nostro Governo e sul Parlamento.

Ecco perché poi risultano fondamentali le conoscenze in legge e in certi casi anche in psicologia, insomma una figura assai affascinante questa del lobbista.

{lang: 'it'}

 

Autore: giuseppeleo

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca