< Scrivi e Guadagna – Web Marketing News » Blog Archive Come sostituire i ricambi miscelatori: guida per principianti per smontaggio e verifica - Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Guide e Manuali

Come sostituire i ricambi miscelatori: guida per principianti per smontaggio e verifica

23 dicembre 2015Autore: ciro 1.940 views Nessun commento

ricambi-miscelatori-riparazioneNon tutti i prodotti di rubinetteria sono purtroppo duraturi e longevi, ciò in particolare per alcuni modelli di rubinetti diventa particolarmente vero dopo un paio d’anni di utilizzo nei quali, a fronte di una serie di azioni multiple ripetute in modo giornaliero, i meccanismi interni iniziano a cedere a causa sia di problemi costruttivi che per l’accumulo di residui. Se per i vecchi modelli era possibile eseguire una semplice pulizia interna, con l’avvento dei miscelatori è spesso necessario effettuare la verifica e la sostituzione di alcune componenti da poter trovare, in modo qualitativo ed appropriato, all’interno dei ricambi miscelatori.

La riparazione dei rubinetti miscelatori non differisce molto da quella di qualsiasi altro articolo di rubinetteria ma, a causa delle differenze strutturale per offrire i meccanismi funzionali specifici per la regolazione con manopola di flusso e temperatura dell’acqua, è sempre opportuno investire un po’ del proprio tempo per verificare tramite una guida tutti i passaggi corretti da svolgere. Come sostituire quindi i ricambi miscelatori senza intoppi? Seguendo i prossimi steps dovreste, pur senza esperienza pratica nel campo dell’idraulica, esser capaci di compiere il lavoro in pochi minuti senza danni e senza dover chiamare un tecnico specializzato per un intervento che spesso risulta essere più semplice di quello che ci aspettava.

Il primo passo per riparare un rubinetto miscelatore consiste nella preparazione dei materiali: chiave inglese regolabile, svitol, chiave a brugola, cacciavite ed ovviamente degli ottimi ricambi miscelatori magari ordinati e fatti recapitare dai migliori e-commerce ricambi rubinetteria ed arredo bagno disponibili all’interno della rete, il tutto risparmiando sui prezzi di listino e con la massima comodità. Una volta pronto il materiale ricordatevi di chiudere la manopola dell’acqua, fermando la circolazione in tutto l’appartamento prima di svitare i rubinetti che, prima di esser strumenti per accedere all’acqua, sono prima di tutto meccanismo di bloccaggio.

Fatto ciò svitate il coperchio, ovvero la manopola genericamente contraddistinta dai punti di calore e freddo, scoprire la vita sottostante e proseguite svitando la struttura montante per accedere al cuore della struttura il cui sostentamento è basato su di un ulteriore vite da eliminare tramite la chiave esagonale, non prima di averla allentata con la chiave a brugola, permettendo l’accesso al cuore del rubinetti dove troverete i componenti difettosi responsabili del malfunzionamento. Tra i ricambi miscelatori maggiormente utilizzati, perché maggiormente sottoposti a danni, a spiccare è spesso la cartuccia da sostituire in modo semplice e pratico.

La riparazione, a quel punto, consiste esclusivamente nel montaggio del rubinetto miscelatore seguendo il processo inverso appena sostenuto: prestate la massima attenzione alle varie viti, non dimenticandone neppure una per assicurare all’elemento di arredo bagno la massima stabilità durante l’erogazione di acqua. A quel punto ri-aprite la valvola dell’acqua e verificare il corretto funzionamento dello stesso, un check dovuto prima di procedere alla verifica del componente estratto, ovvero la cartuccia, scoprendo i motivi che hanno portato ed indotto al malfunzionamento.

Il sistema, come visionato, è semplice e poco articolato permettendovi di sostituire i ricambi miscelatori in breve tempo e senza nessuna difficoltà.

{lang: 'it'}

 

Autore: ciro

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca