< Come far convivere serenamente due cani in casa | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Animali

Come far convivere serenamente due cani in casa

6 gennaio 2018Autore: admin 254 views Nessun commento

convivenza caniChi ha già un cane è molto propensa a considerare l’idea di prenderne un altro, questo perché i due animali possono farsi compagnia, giocare insieme e condividere la quotidianità con la famiglia, ma il nuovo arrivato può creare, inizialmente, delle situazioni conflittuali, riuscire a trovare la via migliore per una convivenza serena è l’unica soluzione.

La gerarchia è fondamentale per trovare il giusto equilibrio all’interno di un branco, il cane è un animale sociale che ha bisogno dei suoi simili, ma l’inserimento di un nuovo cane in famiglia non è così semplice come si pensa, non basta semplicemente farlo entrare in casa, ci sono alcune cose da valutare.

Le considerazioni:

Se i cani sono di sesso opposto riusciranno sempre a trovare l’equilibrio sociale ma devono essere sterilizzati entrambi;

Se sono dello stesso sesso, bisogna evitare i cani dominanti, generalmente i maschi sono più aggressivi e insofferenti verso il proprio sesso, un piccolo branco di femmine è più facile da gestire.

Nel caso il nuovo arrivato sia un cucciolo? Bisogna evitare di mettere un cucciolo con un cane molto anziano, due cuccioli insieme possono giocare. In linea generale è comunque consigliabile mettere un cucciolo con un cane adulto ( non troppo), poiché quest’ultimo non avrà problemi di competizione nel gioco.

Che razza di cane scegliere? Alcune razze sono più competitive o possessive e potrebbero avere difficoltà a condividere i giochi, gli spazi, le attenzioni e gli accessori, altre invece gradiscono la presenza di un loro simile, per cui bisogna ben valutare.

Il primo incontro

Prima di iniziare la convivenza è bene far incontrare i due cani in un luogo sconosciuto a entrambi, come il parco, a seconda del loro carattere si possono verificare diverse situazioni.

Se il primo cane è sottomesso e il nuovo arrivato è sottomesso, all’inizio avranno paura l’uno dell’altro ma in poco tempo saranno amici; se il secondo è dominante, il primo sarà sottomesso o intimorito e sotto stress; se è equilibrato, accetterà il ruolo di capobranco del cane già presente in casa e diventerà leader in caso ce ne sia bisogno.

Nel caso in cui il primo cane è quello dominante, evitare di prenderne un altro, non accetterà mai la presenza di un altro inquilino, può conviverci solo se ci è cresciuto insieme.

Se il primo cane è equilibrato e il secondo è sottomesso verrà accettato e giocheranno insieme; se è dominante in un primo momento verrà tenuto a distanza per evitare di litigare, poi si farà rispettare lasciandogli il ruolo di capo branco e ignorandolo; se infine, anche il secondo cane è equilibrato i due si rispetteranno a vicenda scambiandosi il ruolo di capo branco, in questo caso si tratta di una condizione di equilibrio perfetto.

Il padrone dovrà trattare entrambi allo stesso modo, non bisogna fare differenze, prendere due ciotole per cani separate, cucce, giochi diversi, lasciare a ognuno i propri spazi, educarli separatamente per evitare che l’uno condizioni l’altro, imparare gli ordini in maniera collettiva, non sconvolgere mai le abitudini e la gerarchi acquisita.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca