< Come curare il raffreddore nel cane | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Animali

Come curare il raffreddore nel cane

23 febbraio 2019Autore: admin 89 views Nessun commento

Il cane, proprio come le persone, può prendere il raffreddore, saper riconoscere i sintomi permette di agire rapidamente sul problema e di farlo guarire in poco tempo con le cure appropriate.

Il raffreddore causa al cane problemi di respirazione col naso causato dalla chiusura o dalla raffreddore canecongestione delle narici, si tratta di una parte del corpo molto importante per l’animale, in quanto attraverso l’olfatto esplora e si orienta nell’ambiente circostante.

Altri sintomi del raffreddore possono essere una febbre leggera, occhi lucidi che colano e starnuti, inoltre, potrebbe non avere molto appetito o stare abbattuto, questo stato è provocato dal raffreddamento.

Il raffreddore del cane passa solitamente in 3 o 4 giorni, ma se dopo una settimana i sintomi sono sempre gli stessi e non sono diminuiti è il caso di portarlo immediatamente dal veterinario, che dopo una visita accurata, si assicurerà che il raffreddore non si trasformi in qualcosa di più serio come una bronchite o una tracheite.

Nel caso dei cuccioli o dei cani più anziani, bisogna subito portarli dal veterinario perché sono molto più delicati, il loro sistema immunitario è più debole per cui bisogna prendere tutte le necessarie precauzioni; se avete un cane che presenta chiari sintomi del raffreddore ma dovete partire e non potete portarlo con voi, affidatelo a una pensione per cani, struttura specializzata con personale medico competente che saprà prendersi cura di lui in vostra assenza.

Cosa fare in caso di raffreddore

Durante i primi giorni di raffreddore del cane non serve assumere farmaci, anche se è preferibile attuare alcuni accorgimenti per la sua salute ed evitare che la mattia si aggravi.

Vediamo cosa fare in caso il cane si sia ammalato di raffreddore:

  • La cuccia deve stare in una zona calda e asciutta della casa, la temperatura ideale dell’ambiente è di 20°
  • Evitare di esporre il cane a correnti d’aria, anche se resta dentro casa
  • Non portatelo a fare passeggiate nelle ore di freddo, nei giorni di pioggia o in quelli troppi umidi, cercate sempre di scegliere le ore più calde della giornata, usate un piccolo cappottino per proteggerlo dal freddo.
  • Assicuratevi che il cane sia idratato, se notate il naso congestionato, fatelo bere di più per mantenere fluide le secrezioni nasali
  • Dategli sempre le medicine seguendo le istruzioni del veterinario

In alcuni casi è possibile anche curare il raffreddore del cane con un aerosol fatto in casa in modo da liberargli il naso, basta mettere una pentola con acqua bollente fumante in un ambiente chiuso e piccolo in modo che il cane respiri il vapore, questo lo aiuterà a sciogliere i muchi che gli provocano il raffreddore e dovrebbero aiutarlo a guarire molto più velocemente.

Ricordiamo che è necessario valutare le condizioni del cane fin da subito in modo da capire se è il caso di portarlo immediatamente dal veterinario. In particolare, un cucciolo o un cane anziano potrebbero aggravarsi rapidamente in caso di raffreddore, per cui una visita specialista è decisamente d’obbligo.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca