< Come aprire una casa di riposo, quello che c’è da sapere | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Lavoro

Come aprire una casa di riposo, quello che c’è da sapere

13 febbraio 2017Autore: admin 262 views Nessun commento

casa di riposoLa società moderna è sempre più presa dai ritmi frenetici, il tempo vola via tra lavoro e impegni e spesso capita che la cura dell’anziano diventi impossibile, stargli vicino con l’assistenza che meriterebbe, quindi, non è nelle possibilità di tutti, per questo motivo sono nate strutture come le case di riposo e le RSA.

In questo articolo vogliamo provare a spiegare brevemente come fare per aprire una casa di riposo roma o in qualunque altra città, evidenziando tutti i vantaggi che si traggono dalla sua apertura, una delle imprese che è in grado di generare lavoro e occupazione e di assicurare il futuro a molte persone.

I servizi che si possono offrire agli anziani sono tanti, dall’assistenza a domicilio a quella offerta nelle strutture residenziali e semiresidenziali.

Le strutture residenziali  poi si dividono in RSA, ovvero, Residenza sanitaria assistenziale e le Case di riposo: le prime sono centri di ricovero e assistenza extraospedaliera e sono rivolte, in particolar modo, ad anziani non autosufficienti; le Case di risposo sono centri di accoglienza per persone che stanno relativamente bene, ma che per varie ragione non possono vivere nella loro abitazione.

Attualmente, le RSA ospitano anche pazienti che stanno bene ma che hanno bisogno di svolgere un po’ di attività fisica e che necessitano di un controllo medico continuo, mentre le case di riposo sono molto più attrezzate e offrono assistenza medica continua ed efficiente.

L’assistenza semiresidenziale, invece, consiste in un ricovero a tempo parziale, solitamente durante il giorno, si tratta di centri che hanno solitamente sede in strutture residenziali e permettono all’anziano di rimanere in contatto con i familiari e di essere vicino casa, lasciando la famiglia tranquilla durante le ore di lavoro o se hanno bisogno di doversi allontanare temporaneamente per qualche ragione.

Interessante è anche l’assistenza domiciliare integrata, che offre servizi di supporto sociosanitario a domicilio che riducono di gran lunga il bisogno di portare l’anziano in ospedale o nelle case di cura.

Ma andiamo al punto, è cerchiamo di spiegare chiaramente cosa bisogna fare per aprire una casa di riposo: bisogna dare un nome all’impresa e poi registrarla regolarmente, mettere a norma la struttura, trovare un medico responsabile, degli infermieri professionisti e trovare delle convenzioni, a quel punto si avrà tutto quello che serve per aprire l’attività.

Le tariffe, dopo aver creato l’impresa di assistenza, vengono fissate in autonomia, o se ci si trova in regime di convenzione, concordato con gli enti pubblici convenzionati.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca