< Come accendere le candele nel modo giusto? | Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Casa e Giardino

Come accendere le candele nel modo giusto?

5 ottobre 2019Autore: admin 76 views Nessun commento

Almeno una volta nella vita ci siamo ritrovati ad accendere una candela. Un’operazione ritenuta di estrema facilità, tanto che spesso viene fatta in maniera istintiva senza soffermarci sul fatto se davvero stiamo facendo la cosa giusta.

Ebbene sì, a differenza di quanto si possa pensare, infatti, anche quando si accende una candela bisogna prestare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti.

Tagliate lo stoppino e utilizzate un supporto robusto

Pensate ad esempio alle candele profumate, che con il loro calore e la loro luce, aiutano a rilassarsi e come accendere una candelacreare un’atmosfera intima e accogliente. Oppure quelle alla citronella, che si presentano come un valido rimedio anti zanzare.

Spesso, però, le candele non vengono accese nel modo giusto e oggi vedremo assieme alcuni consigli per evitare errori.

Innanzitutto, nel momento in cui acquistate una candela, la prima cosa da fare, prima di accenderla, è quella di spuntare lo stoppino. Quest’ultimo, ricordiamo, non è altro che il filo intrecciato di fibra tessile.

A tal fine è sufficiente utilizzare delle forbici, oppure un tagliaunghie o uno strumento specializzato. A prescindere dall’oggetto utilizzato, l’importante è tagliare lo stoppino.

In questo modo, infatti, si riesce ad avere una fiamma molto più brillante e delineata, evitando che si formino delle macchioline nere sul contenitore della candela.

Onde evitare piccoli incidenti domestici, vi ricordiamo l’importanza di utilizzare un contenitore robusto, questo eviterà il rischio che la candela cada e la cera che sgocciola non sporcherà tutto ciò che la circonda.

Fiammifero e spegnitoio: l’importanza di ogni singolo gesto

La soluzione giusta per accendere nel modo migliore una candela è rappresentata dal fiammifero. Basta appoggiare quest’ultimo delicatamente sullo stoppino e il gioco è fatto.

Se non si ha abbastanza tempo a disposizione per tenere la candela accesa, facendo quindi colare tutta la sua cera, allora meglio non accenderla. Soffiare per spegnere la candela, infatti, fa in modo che vada a crearsi il cosiddetto effetto “tunnelling”, ovvero un affondamento dello stoppino al centro della candela, che renderà particolarmente difficili le successive accensioni.
Ricordatevi di tenere la fiamma lontana dalle prese d’aria, dalle finestre e dall’aria condizionata. I vari spostamenti d’aria, infatti, vanno a disturbare la fiamma, finendo per creare delle macchioline nere sulla superficie del contenitore.

Per finire, spegnete la candela con uno spegnitoio. Generalmente abbiamo quasi tutti l’abitudine di spegnere le candele soffiando, ma niente di più sbagliato, in quanto questa operazione, come avrete già notato, non fa altro che lasciare cattivi odori e una scia di fumo.

Il segreto per spegnerle senza andare incontro a piccoli inconvenienti è quindi l’utilizzo di uno spegnitoio, facilmente reperibile in un negozio di candele.

Abbiamo visto come accendere e anche spegnere in modo ottimale le candele.

Quest’ultime d’altronde si presentano come un vero e proprio must have per tutti coloro che desiderano dare un tocco in più all’ambiente oppure fare un regalo.

In tal senso vi consigliamo di dare uno sguardo alla produzione candele Nola, presso aziende specializzate, che forniscono ampia scelta di candele, ideale per tutte le occasioni e gli utilizzi.

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca