< Scrivi e Guadagna – Web Marketing News » Blog Archive Cani, giocare, giocarci. - Scrivi e Guadagna - Web Marketing News

Home » Un po' di tutto!

Cani, giocare, giocarci.

1 maggio 2015Autore: admin 1.581 views Un commento

Il mondo dei cani è molto più vasto di quello che si vede così ad occhio nudo, a dimostrarlo solo stesso colo che dedicano la propria passione, il proprio tempo pienamente al mondo dei cani. Un esempio lo troviamo semplicemente sfogliando le pagine di blog cani  dove è possibile avere una guida piena e completa su tutto ciò che riguarda i cani.

E scoprire ad esempio che per lo svago e il divertimento di cani e padroni c’è veramente un mondo. Ad esempio ad aprile si è svolto il Dogs In The City, una vera e propria caccia al tesoro per le vie di Milano. Il montepremi era di ben 1.550€, ha coinvolto la bellezza di 250 squadre, che hanno dovuto svolgere 13 prove di abilità e di ingegno.

Questa in realtà è stata la prima edizione e molto probabilmente non sarà l’ultima visto che comunque è riuscita a coinvolgere tutti con entusiasmo, riscuotendo un enorme successo. L’evento è stato organizzato e creato dagli esperti di alimentazione della Royal Canin e si è tenuto domenica 19 aprile 2015.

Insomma i cani protagonisti al centro della scena insieme ai loro padroni, chiamati ad affrontare un percorso fatto da varie stazioni. Il tutto si è svolto all’interno del Parco Sempione di Milano. Ogni squadra non ha fatto altro che presentarsi fra le 12:30 e le 14:00, proprio nel punto di partenza situato all’interno del parco.

Le squadre erano composte da massimo due padroni per cane, l’iscrizione è stata gratuita e aperta a tutti coloro che, oltre a essere maggiorenni ovviamente, avessero un profilo Instagram attivo. Questo perché durante la prova i concorrenti avrebbero man mano dovuto caricare le immagini nel proprio profilo Instagram.

Ci sono state proprio delle prove ad eccezione di quella detta “punzonatura”, tutte le foto sono state caricate utilizzando gli hashtag che erano stati preventivamente indicati nel quaderno rilasciato per la caccia al tesoro. Tutti sono stati muniti di pettorina ovviamente, insomma tutto il necessario per divertirsi e fare le cose per bene.

image-articolo-meglio-adottare-un-cane-adulto-o-un-cucciolo

Insomma il successo è stato dovuto anche all’alta organizzazione dell’evento, alcuni quiz e ostacoli sono stati anche molto educativi. In ordine infatti le squadre hanno dovuto affrontare il reperimento di oggetti o persone, hanno dovuto sbrigare la soluzione di messaggi criptati.

Ma non solo, la caccia al tesoro ha messo alla prova anche l’orientamento e il senso di topografia delle squadre, il quiz di cultura generale non si è fatto attendere ma c’è stato anche quello di ambito cittadino, con appunto l’individuazione di luoghi cittadini. Ma oltre alla cultura c’è stato anche il divertimento dell’individuazione di personaggi famosi e dei comuni.

Le squadre che hanno partecipato inoltre è stato garantita la presenza di un veterinario della Royal Canin, ovviamente gratuito. Mentre i fortunati vincitori si sono aggiudicati un soggiorno di una settimana per 2 persone più, ovviamente l’amico a quattro zampe presso lo Sport Hotel Panorama di Fai della Paganella (TN).

È stato inoltre messo in palio un secondo premio, un premio che è andato alla miglior fotografia che è scattata durante la prova preliminare. Una prova obbligatoria, la quale aveva come tema, lo stile di vita del proprio cane. La fotografia, quindi è stata caricata dalle squadre entro e non oltre le ore 15.00 del 19 aprile 2015, ed è stata successivamente caricata sul sito, per essere a disposizione del voto degli utenti del web. I vincitori si sono aggiudicati il “Pacchetto” di attività presso il Paladog di Cologno Monzese (MI).

{lang: 'it'}

 

Autore: admin

Un commento »

  • Clara scrive:

    Deakins got snuffed. A Serious Man was some of his best work to date. Also, out of the nominees, Christian Berger should have won. His style is extremely subtle but it made The White Ribbon haunting and very memerablo. Most memorable shot in the film: the one continuous shot from outside the room the kids are getting whipped in by their dad. It was so dark that you could barely make out anything. I loved the slow camera movement and creepiness of only being able to hear the children scream.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento, oppurre linka questo articolo dal tuo sito.

Vi preghiamo, solo commenti seri e puliti, NO spam, grazie!

 

Copyright © 2011/12 - Powered By Siti Web Lucca